News

Vino: Italia prima al mondo per varietà di vitigni

vini italianiContrariamente all’opinione corrente, il vino è nato in Italia e non in Francia. Il belpaese vanta una lunghissima tradizione vinicola che affonda le sue radici nel Medioevo. La particolare conformazione geografica dell’Italia a forma di stivale, lungo e stretto, ne ha fatto il paese con la più grande varietà di vitigni al mondo.

Da nord a sud non esiste una sola regione che non abbia un proprio vitigno e un proprio vino doc. Nessun altro paese al mondo può vantare un tale primato. La Francia, per esempio, ha solo due o tre grandi aree dedicate ai vitigni. Questa varietà di produzione è l’asset strategico sul quale l’Italia ha costruito la sua presenza a EXPO 2015.

L’esposizione universale di Milano sarà un’occasione unica per valorizzare le eccellenze del Made In Italy alimentare e per dimostrare come la varietà della produzione vinicola sia sinonimo di alta qualità.

About Giuseppe Danielli (6 Articles)
Giornalista, esperto di agro-alimentare e Direttore della testata editoriale NewsFood.com

1 Comment on Vino: Italia prima al mondo per varietà di vitigni

  1. dall'acqua al vino // 2 aprile 2016 a 00:38 // Rispondi

    Il vino non è nato in Italia e bensì nell’antica Persia, regione che va dall’attuale Iran, Iraq, Siria e Turchia fino ai Balcani, ed è stato portato in Italia dai greci.
    E comunque si trattava di un’altra bevanda. Volenti o nolenti il vino inteso come lo beviamo oggi é una invenzione dei francesi.

Scrivi un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*